PASSWORD:  
Hai dimenticato i dati d'accesso?
 
OGGI, LUNEDI 21 APRILE 2014, 05:21
 
 
Sei in:  Regione Umbria  ›  Ternano  ›  Narni  ›  Cosa Visitare a Narni

COSA VISITARE A NARNI

Il Duomo (sec. XII): dedicato a patrono e primo vescovo della città San Giovenale, è in stile romanico con il portale maggiore del XII sec. ed un portico rinascimentale della fine del '400.

L'interno, a tre navate poi modificato nel XV secolo con l'aggiunta di una quarta, custodisce importanti opere: una statua lignea del 1474 del Vecchietta, raffigurante Sant'Antonio Abate, affreschi di maestri umbri, tra cui Pier Matteo D'Amelia, dipinti del Torresani, un coro ligneo del 1490, il cinquecentesco sepolcro del vescovo Gormaz, eseguito da allievi del Bregna, e le spoglie di San Giovenale custodite in un sarcofago con fronte marmoreo e rilievi del VII secolo.

La Piazza dei Priori:
sul cui sfondo si trova una fontana (1303) a pianta longitudinale ed il Palazzo Comunale o Palazzo del Podestà, (XIII sec.) che ha la facciata animata da bassorilievi romanici del '300 e da sei finestre crociate del XV secolo.

La Loggia dei Priori: (metà XIV sec.) ritenuto opera di Matteo Giovannello, detto il Gattapone, presenta due grandi arcate aperte in un portico dalle volte a crociera. A destra del portico vi è il portale, il pulpito, dal quale si leggevano i bandi e la Torre Civica.

Palazzo Scotti:
del 1581, presenta, un bel portale, grandi finestre e all'interno, una loggia attribuita da alcuni al Sangallo, da altri allo Scalza. Interessanti gli affreschi dello Zuccari.

Torri dei Marzi: ove nacque Galeotto Marzio umanista del 1400.

La chiesa di Santa Maria in Pensole, del 1175, si presenta con un caratteristico porticato ad archi ribassati e portali con ornati e bassorilievi. All'interno conserva affreschi del '300 ed una statua lignea raffigurante una Madonna del XVII sec..

La chiesa di San Francesco: (XIVsec.) è una costruzione gotica sviluppatasi da un piccolo oratorio di un complesso conventuale francescano ed è stata eretta sul luogo dove avrebbe dimorato nel 1213 San Francesco, chiamato qui dal vescovo. La chiesa, con un ricco portale gotico, su cui spicca un dipinto del '600, custodisce affreschi del XV e XVI sec. di Pier Antonio Mezzastris e di Alessandro Torresani.

L'ex chiesa di San Domenico: (XII sec.), costruzione romanica con un imponente campanile, un bel portale, decorato a rilievi, immette nell'interno a tre navate. Nei sotterranei delll'ex chiesa, che fu anche sede del Tribunale dell'Inquisizione, celle con graffiti, date, nomi, ricordano quegli anni.

La chiesa di Sant' Agostino: (XVI sec.), si presenta con una spoglia facciata aperta da un portale al cui fianco vi è, in una nicchia, un affresco attribuito ad Antoniazzo Romano. L'interno a tre navate, custodisce un Crocifisso e Santi eseguito dai discepoli di Antoniazzo Romano, affreschi del '500, del Torresani, una Vergine e Sante del XV secolo, attribuito a Pier Matteo d'Amelia ed un crocifisso ligneo del XVI sec., una delle sculture in legno più importanti dell'Umbria.

La Casa del Gattamelata:
il famoso condottiero, sorge nella via omonima fra caratteristiche costruzioni medioevali.

La chiesa di Santa Margherita: elegantemente ornata al principio del '600, conserva un interessante ciclo di affreschi che narrano "Storie di Santa Margherita di Antiochia", attribuiti ad Antonio Circignani detto il Pomarancio. Nella cantoria si possono ammirare dipinti di Girolamo Troppa.

Domina la città di Narni la Rocca dell' Albornoz: fatta edificare su un preesistente monastero delle suore Clarisse nel 1367 dal cardinale Albornoz, fu ultimata nel 1371 da Ugolino di Montemarte e Matteo Gattapone. La pianta quadrata dell'edificio è vigilata da massicce torri angolari e un elevato mastio.

Il Ponte di Augusto: Questo elemento unico superstite delle quattro che originariamente costituivano il manufatto, sta ancora a rappresentare l'ingegnosità della Narni romana. Questo ponte, che si sviluppava per circa 140-160 metri ed alto circa trenta, probabilmente fu fatto costruire nel 27 d.C., durante i lavori di risistemazione della Via Flaminia, sotto l'imperatore Augusto.

Convento francescano di San Girolamo: (XIV sec.), completamente ricostruito nel 1800 ed il santuario della Madonna del Ponte, ricavato nel 1700 dalle antiche arcate della Via Flaminia.

Cerca Hotel / Alloggio
 
Ricerca per nome:
 
Hotel / Alloggi
 

Casale San Rufino D'Arce - Case Vacanze

Residence / Appartamento - Assisi (PG)

Casale Santa Caterina

Residence / Appartamento - Amelia (TR)

Hotel Fina

Hotel / Albergo - Narni (TR)

Agriturismo le cinciallegre

Agriturismo - Gubbio (PG)

Agriturismo Ponte di Riocchio Gubbio

Agriturismo - Gubbio (PG)

 
 
Gestione e contenuti Kappa ConsultingRealizzazione e Assistenza ChrisWebSites
Valid XHTML 1.0 Transitional